BUON TEMPO ORDINARIO!

Volantino NE                                                    Volantino CNT

  COMUNIONE... NON TEMERE...
 

 

Ogni rottura di comunione è mancanza di amore e di perdono.
(fra Adalberto Piovano)
 

Tu sei, Signore, il nostro coraggio, che ci aiuta a non cedere alla notte.
(fratel MichaelDavide)

 

 

La Parola

XI domenica del Tempo ordinario

16 giugno 2024

    

In quel tempo, Gesù diceva: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa (...). E quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura». Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? È come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante dell’orto e fa rami così grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra». .. (Marco 4, 26-34)

PER LA RIFLESSIONE

 NELLA NATURA DELLA NATURA

 Gesù si concentra sulla crescita dal minuscolo al grande, dai più piccoli germogli alla maturazione in pienezza. Parole che contengono un appello alla meraviglia: il Regno diventa un mistero davanti al quale stupirsi. Quante volte non troviamo le parole adatte per dire Dio! E Gesù ci risponde con le parabole. Lo fa con parole laiche, di casa, di orto, di lago, di strada, per raccontarci storie di vita. Il vangelo di Marco riassume il suo insegnamento con immagini di contadini che si affaticano nell’arte di far nascere, fiorire, fruttificare. Il contadino nel vangelo è l’anello mancante tra l’uomo e Dio, dove le parabole non sono semplici pretesti per insegnare teologia e morale. Un albero, le foglioline del fico, il granello di senape diventano una continua rivelazione del divino (Laudato si’), una sillaba del suo messaggio. Le cose del mondo non sono sante perché ricevono l’acqua benedetta, ma sono degne di riceverla perché già benedette, santificate, e noi camminiamo in mezzo a loro come dentro un santuario. 

Ezechiele aveva parlato della tenerezza di un Dio giardiniere che pianta un cedro del Libano. Gesù va oltre: parla di un semino di senape con una novità tutta sua: sceglie una pianta mai nominata nel Primo Testamento, nonostante fosse di uso comune. Gesù sceglie l’economia della piccolezza: mette la senape al posto del cedro del Libano; l'orto al posto del monte; parlerà di Dio con l’immagine di una chioccia con i suoi pulcini: è il linguaggio teologico portato al registro più umile, a sovvertire le gerarchie. Gli ascoltatori di Gesù saranno rimasti sconvolti all’idea che il Regno di Dio ha inizi così piccoli, ma Gesù si concentra sulla crescita dal minuscolo al grande, dai più piccoli germogli alla maturazione in pienezza.  

Le sue parole contengono anche un appello alla meraviglia: il Regno diventa un mistero davanti al quale stupirsi. Prendere sul serio l’economia della piccolezza ci fa guardare il mondo in un altro modo. Ci fa cercare i re di domani tra gli scartati di oggi, ci fa prendere sul serio i giovani e i bambini, e trovare meriti là dove l’economia della grandezza vede solo demeriti. Il vangelo della terra di Gesù sovverte le norme, perché le leggi che reggono il venire del Regno di Dio e quelle che alimentano la vita naturale sono in fondo le stesse. Spirito e realtà si abbracciano. Il terreno produce da sé, per energia e armonia proprie: è nella natura della natura essere dono e crescita. È nella natura di Dio essere eccedenza gratuita. E anche in quella dell’uomo. Dio agisce in modo positivo, fiducioso, solare; e non per sottrazione, ma sempre per addizione, per aggiunta e incremento, con incrollabile fiducia nei germogli.Dalle sue parabole sboccia una visione profetica del mondo: la nostra storia è tutto un seminare, germinare, spuntare, accestire, maturare: tutto è fiducia incamminata(padre Ermes Ronchi)

Per l'approfondimento delle letture vai alla pagina

ANNO B

 

 

         Letture... per te              

Manuel il piccolo guerriero della luce

Questo libro è la biografia di un bambino scritta a quattro mani da Valerio Boccia, per otto anni direttore generale e direttore editoriale dell’editrice LDC, e da Enza Maria Milana, madre di Manuel

E’ una storia bellissima.

Ma come può essere bella la storia di un bimbo morto di tumore a 9 anni dopo anni di atroci sofferenze?

Eppure in tutto il libro si respira aria di fede e di Amore di Dio

Il libro descrive la breve vita di Manuel Foderà segnata dalla sofferenza offerta per amore e per la conversione dei cuori induriti. Egli sapeva di aver ricevuto da Gesù una missione e definiva se stesso “guerriero della luce”: portava a tutti luce e speranza, dicendo che Gesù ci ama più di quanto noi possiamo amare Lui.

La comunione per lui era una vera intima unione con il suo grande Amico Gesù. Aveva in Lui una “fiducia incondizionata, smisurata” e Gli ha spalancato la porta del suo cuore.

Ha terminato la sua vita terrena, ma non la sua missione, a 9 anni, ed è riuscito ad entrare nel cuore di tanti: bambini, medici, suore, preti, frati, vescovi e tanti tanti altri.

A tutti regalava sorrisi, anche quando soffriva terribilmente, e preghiere.

La lettura di questo libro fa bene al cuore, fa riflettere sul senso della vita e della sofferenza e trasmette “luce”.

Questo libro è stato fortemente voluto dallo stesso Manuel, che ha chiesto alla sua mamma di scrivere molti libri su di lui, perché tutti potessero conoscere la sua storia.

La mamma Enza prendeva appunti e, come Maria, serbava ogni cosa meditandola nel suo cuore. E’ stata non solo testimone attenta e premurosa, ma anche sostegno nei momenti più difficili.

 

 

Novità ... Tutto per il Vangelo

enlightenedenlightenedenlightened

Esortazione apostolica

di Papa Francesco

LAUDATE DEUM

clicca sul link

enlightenedenlightenedenlightened

TEMPO DEL CREATO 2023

clicca sul link

enlightenedenlightenedenlightened

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
per la VII GIORNATA MONDIALE DEI POVERI
19 novembre 2023

clicca sul link

enlightenedenlightenedenlightened
DOCUMENTO INTERDICASTERIALE
SU ECOLOGIA INTEGRALE

clicca sul link

enlightenedenlightenedenlightened

Esortazione apostolica postsinodale
di Papa Francesco

QUERIDA AMAZONIA

enlightenedenlightenedenlightened

Esortazione apostolica
di Papa Francesco

GAUDETE ET EXSULTATE 

sulla chiamata alla santità
nel mondo contemporaneo

enlightenedenlightenedenlightened

Lettera  IUVENESCIT ECCLESIA
sulla relazione tra doni gerarchici e carismatici
per la vita e la missione della Chiesa

enlightenedenlightenedenlightened

Lettera enciclica di  Papa Francesco
LAUDATO SI' sulla cura della casa comune

GUARDA LA FOTO INGRANDITA

enlightenedenlightened

LEGGI UNA SINTESI DELL'INTERVENTO DI PADRE MARKO IVAN RUPNIK
AL CONVEGNO SULLA EVANGELII GAUDIUM

enlightenedenlightened

 
 enlightenedenlightened

Aderisci al MURO DI PREGHIERA
costruisci
relazioni di comunione.

vai alla pagina del sito
 Contattaci per il volantino mensile
info@comunionenontemere.org